Amministrazione Trasparente
 
 
 
Vai alla pagina FSE Innovazione didattica
Innovazione Didattica
Fondi Strutturali Europei
 
 
75° Anniversario Liceo
 
 
PRESENTAZIONE DEL LICEO
 

ANTONIO VALLISNERI (1661 - 1730)

Il liceo è intitolato a Antonio Vallisneri, lo scienziato nato nel 1661 a Trassillico, in Garfagnana, studioso di biologia, botanica, veterinaria, idraulica e geologia, disciplina nuova per quel tempo. Egli è noto soprattutto per essere stato fra i primi ricercatori in medicina ad aver proposto l'approccio sperimentale basato sui principi scientifici sostenuti da Galileo Galilei, secondo cui la conoscenza scientifica è acquisita tramite l'esperienza e il ragionamento.
Questo è il principio che Vallisneri seguì per le sezioni anatomiche e la descrizione degli insetti. Per tale motivo, la sua carriera medica fu al centro di una controversia, poiché molti dei suoi contemporanei non potevano abbandonare le dominanti teorie medioevali, anche se posti di fronte all'evidenza sperimentale. Intervenne nell'annoso dibattito sull'origine dei fiumi, sostenendo l'ipotesi moderna che vuole questo tipo di sorgenti derivare dal passaggio nel sottosuolo di acque proveniente da fenomeni metereologici, che lo stesso scienziato aveva sperimentato sull'Appennino Tosco-Emiliano
Caratteristica non secondaria dell'opera di Vallisneri fu l'uso della lingua.. La scelta dell'italiano come lingua veicolare per le sue opere fu molto coraggiosa in un tempo che usava ancora il latino come "lingua del sapere". Il suo stile di scrittura, chiaro e preciso, lo colloca, dopo Galilei, Redi e Magalotti, tra i più suggestivi scrittori italiani di cose scientifiche. In suo onore, Linneo ha chiamato Vallisneria, un genere di piante acquatiche appartenente alla famiglia delle Hydrocharitaceae.

 
ingresso del padiglione vecchio
 

LA STORIA DEL LICEO

1941: anche Lucca ottiene l’istituzione del Liceo Scientifico...

Tale liceo già introdotto dalla riforma Gentile in alcune città italiane con bacini industriali importanti, era stato istituito anche a Lucca nell’ottobre del 1923 con sede presso il Real Collegio, ma “per mancanza di alunni e difficoltà finanziarie” il liceo scientifico “provinciale” era stato contestualmente dichiarato chiuso. La scelta della scuola superiore aveva visto una sostanziale modifica strutturale nel 1940, quando la riforma Bottai istituì la scuola media unica triennale e l'accesso alle scuole medie superiori fu razionalizzato; al termine della scuola media inferiore infatti, tutti dovevano cambiare scuola per frequentare la scuola media superiore prescelta. Il liceo scientifico iniziò così ad affermarsi e il numero di studenti crebbe costantemente, pur con il divieto di iscrizione a Lettere e a Giurisprudenza che sarà annullato nel 1969 dalla Legge Codignola. (L.609)

Il Liceo Scientifico “Antonio Vallisneri” ospitato in un'ala del convento di San Ponziano, in via Elisa, ebbe nell’anno scolastico 1941-42 due classi prime, una seconda e 9 studenti della terza e della quarta per complessivi 84 alunni, che crebbero nei due anni successivi anche per effetto dell’affluenza di alunni da città bombardate.

Furono anni segnati dal corso degli eventi politici e bellici, la cui memoria si conserva in due quaderni del Consiglio Regionale della Toscana (2004), uno dei quali dedicato a Giovanni Menesini, alunno dell’a.s.1941-42 che non poté sostenere l’Esame di Stato perché morto nel giugno 1944 nella strage nazista di Forno, un anno prima che i suoi compagni di classe conseguissero la licenza liceale

Giovanni Menesini
Il preside Ernesto Guidi

In quello stesso anno il prof. Carlo Del Bianco fu ucciso da nazifascisti e il primo Preside del Liceo prof. Ernesto Guidi, che si era rifiutato di giurare fedeltà alla Repubblica Sociale, fu deportato in Germania, da dove tornerà l’anno successivo per riprendere il suo posto con rinnovato impegno e con consapevolezza culturale e amministrativa. Organizzò la sezione staccata di Viareggio già nel corso del 1945 su indicazione e impulso del Regional Education Officer di Firenze e nel 1946 quella di Castelnuovo Garfagnana. (Quaderno del Consiglio Regionale della Toscana 2003).

A partire dal 1952 la struttura e i programmi dei Licei Scientifici troveranno una definizione unitaria in alcune Ordinanze e testi normativi del Ministero che consentiranno di superare le difficoltà del decennio appena trascorso.

Nel 1963, il Vallisneri venne trasferito nell'attuale sede, realizzata grazie a un finanziamento dell’Amministrazione Provinciale; successivamente, a seguito del progressivo aumento degli iscritti, che nell’a.s 1972-73 rese possibile la sezione staccata di Capannori, il complesso è stato ampliato con nuovi spazi, tra i quali il “Padiglione Nuovo”. Fu originariamente destinato alla didattica laboratoriale, rimasto obiettivo primario della formazione e della politica scolastica della scuola, che come Polo di numerose e importanti attività di aggiornamento a partire dagli anni ’80 ha consolidato e arricchito la sua tradizione didattica, portando la Scuola ad essere la più frequentata della Provincia

Il Liceo visto dall'alto

La proposta culturale e formativa del Liceo Vallisneri si è arricchita attraverso anche esperienze di ricerca (“I luoghi della scienza”) e approfondimenti relativi alla storia civile del ‘900 alcuni dei quali sono testimoniati tra l’altro, dalle aule speciali che ricordano con i loro nomi i protagonisti della Storia del Liceo e della cultura nazionale e cittadina che per i loro specifichi ambiti rappresentano le interconnessioni tra il sapere e la vita. (Mazzino Montinari, Ernesto Guidi, Ilario Marsili). Mazzino Montinari
Ilario Marsili Numerose le pubblicazioni pubblicate in collaborazione col Ministero o la Provincia di Lucca . Dall’anno 1986, il Liceo ha ampliato l'offerta formativa con corsi sperimentali, di tipo scientifico e linguistico: la Sperimentazione Proteo al Vallisneri ed in altre quattro scuole in Italia; la Sperimentazione Autonomia al Vallisneri ed in altre ventuno scuole erano monitorate dal M.P.I.

A seguito della Riforma della scuola secondaria di 2° grado, le sperimentazioni sono confluite negli attuali indirizzi:

  • Liceo scientifico ordinario
  • Liceo scientifico – opzione Scienze Applicate
  • Liceo scientifico – opzione Scienze Applicate percorso Biologico-Sanitario
  • Liceo Linguistico

BIBLIO-SITOGRAFIA

  • A.A.V.V siti on line delle Istituzioni Scolastiche
  • Provincia di Lucca "Le Collezioni Didattiche" http://www.provincia.lucca.it/istruzione/collezioni_didattiche_scuola.php?id=18
  • Quaderni del Consiglio Regionale della Toscana: Giovanni Menesini: Ricordare per conoscere. Senza memoria non c'è futuro. - 2003
  • Quaderni del Consiglio Regionale della Toscana: Ernesto Guidi: Primo preside del liceo scientifico "A. Vallisneri" di Lucca - 2004
 
il padiglione nuovo

foto sopra: il nuovo padiglione
foto sotto: il corridoio di collegamento

il corridoio tra i due padiglioni
 
Nell'Istituto sono presenti Laboratori di scienze/biologia/chimica, Laboratori di fisica, Laboratori di informatica, Aule di disegno, Laboratori linguistici, Palestre e impianti sportivi
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Scuola ESABACLogo ESABAC
 
Scuola "Centre d’examen"Logo DELF
 
Scuola “Effective CAF User”Logo CAF
 
 
      Scarica la storia del Liceo in formato PDF      
     
     
 
Liceo Scientifico Statale "A. Vallisneri" - via delle Rose, 68 - 55100 Lucca - Cod. Fiscale 80006590469
Tel. 0583 58211 - Fax 0583 418619
Posta elettronica ordinaria: lups01000c@istruzione.it - Posta Elettronica Certificata (PEC): lups01000c@pec.istruzione.it
© 2006 - 2015 Powered by Liceo Vallisneri WebMaster